Svizzera energia

Il grande salto di Hyundai

Con la Kona Electric, i coreani lanciano sul mercato un SUV di piccole dimensioni dotato di un sistema di propulsione esclusivamente elettrico. L'offerta sembra allettante, in quanto il segmento SUV è attualmente in forte crescita.

I coreani si dimostrano ancora una volta all’avanguardia in materia di propulsione alternativa. Nel 2013, con la ix35 Fuel Cell, il produttore ha lanciato un SUV a idrogeno. Con Ioniq, nel 2016 i coreani hanno lanciato il primo modello a quattro ruote che offre tre diverse varianti di azionamento elettrificato. Lo stesso anno, la Nexo è la proposta successiva di auto alimentata a idrogeno. Sono stati annunciati ulteriori modelli a trazione a batteria elettrica, come ad esempio una grande berlina della lussuosa gamma Genesis con un motore elettrico particolarmente potente. In cantiere vi sono anche autobus e autocarri alimentati a idrogeno.

Ora, con Kona Electric Hyundai lancia un SUV di piccole dimensioni a tradizione esclusivamente elettrica. «Con il suo lancio portiamo avanti la nostra ambiziosa strategia per i veicoli ecologici», dichiara Andreas-Christoph Hofmann, vicepresidente marketing e prodotto presso Hyundai Europe. L’azienda coreana intende lanciare 18 nuovi veicoli alimentati a propulsioni alternative entro il 2025. Il costruttore si sarebbe potuto tranquillamente fermare alla gamma delle propulsioni convenzionali e trarre vantaggio dal continuo boom dei SUV. Tuttavia, la direzione del Gruppo di Seoul ha deciso diversamente e ha voluto proporre anche questo SUV come variante con alimentazione esclusivamente elettrica. Oltre a una dichiarazione di intenzioni, la Kona Electric è un’auto matura e comoda da guidare.

Un’auto che ronza e stride

La prova su strada inizia sempre con un’ispezione degli esterni. Sembra una Kona, ma il pannello frontale chiuso al posto della griglia del radiatore aperta lascia intuire la propulsione elettrica. I cerchi dal design aerodinamico sono degni di nota e anche da uno sguardo agli interni si realizza in fretta che ci si trova a bordo di un’auto elettrica. Tre pulsanti sostituiscono la leva del cambio: avanti, indietro e parcheggio. Sul pannello digitale vengono visualizzati i grafici relativi al livello di carica della batteria, al recupero di energia o allo stato di carica.

Dopo aver premuto il pulsante di avviamento, e il pedale dell'acceleratore (il termine «pedale dell'acceleratore» non è del tutto appropriato in questo caso), la Kona Electric parte con un ronzio. O piuttosto dovremmo dire che «parte sparata», poiché come di consueto nei veicoli elettrici la coppia da 395 Nm trascina direttamente l’albero motore e fa stridere le ruote anteriori. Mentre la si guida, la Kona Electric non richiede conoscenze particolari. È un’auto compatta e ben bilanciata, che tiene bene la strada e le curve, accelera da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e offre in generale un’esperienza di guida piacevole. In Svizzera, la versione più potente avrà una capacità della batteria di 64 chilowattora, una potenza motrice di 150 kW (204 CV) e prometterà un'autonomia di 482 chilometri, determinata secondo il nuovo metodo WLTP.

Idealismo indispensabile

L’autonomia è senza dubbio sufficiente per spostarsi da un luogo all’altro nella vita di tutti i giorni. Con la corrente alternata monofase sono necessarie poco più di 9 ore e mezza per caricare completamente l'unità della batteria ai polimeri di litio in una stazione di ricarica domestica (7,2 kW). Con corrente continua (stazione di ricarica rapida da 100 kW) l'80% viene caricato in poco meno di un'ora.

Il prezzo è ragionevole, anche se 44 900 franchi per il modello base non sono pochi per un SUV di piccole dimensioni. Rispetto ad auto elettriche di dimensioni simili, come la Nissan Leaf (da CHF 37 490) o la BMW i3 (da CHF 39 900), il prezzo sembra troppo elevato. Tuttavia, la Kona Electric dispone di una capacità della batteria notevolmente maggiore e consente così un’autonomia altrettanto superiore. Pertanto non è possibile fare un confronto diretto. Anche perché questa Hyundai è di gran lunga l’unico SUV a batteria elettrica della sua categoria.