Svizzera energia

L’efficienza energetica nell’acquisto di un’auto

Auto sportiva o familiare? Le esigenze di chi acquista un’automobile nuova ovviamente sono molto diverse. Mentre per alcuni un’auto rappresenta soltanto un mezzo per spostarsi da un posto a un altro, per altri invece è tutto. 

Ma il cittadino medio, distante da questi due estremi, cosa valuta al momento di acquistare un’automobile e nella vita di tutti i giorni? Diversi studi contemporanei si esprimono al riguardo e alle volte giungono a risultati differenti. In questa sede ne analizzeremo tre nel dettaglio.

Il criterio più importante per la scelta di un’automobile è un livello ridotto di consumi. Questa la conclusione cui è giunto il «Barometer Auto und Mobilität von morgen 2016» di Ernst Basler und Partner AG. Stando a questo studio pubblicato annualmente, al secondo posto tra i criteri di scelta c’è «un livello ridotto di emissioni di CO2». L’efficienza energetica quindi occupa le prime due posizioni nella classifica e pertanto è l’argomento di vendita determinante. Anche il prezzo d’acquisto ha la sua importanza e infatti è stato menzionato tra i criteri di scelta tanto quanto le emissioni di CO2.

Utilizzo nella vita di tutti i giorni
Lo studio «Die Effizienzlücke beim Autokauf: Zielgruppenspezifische Gründe und Massnahmen» commissionato dall’Ufficio federale dell’energia ha cercato di capire cosa conta per i cittadini svizzeri (uomini e donne) quando si parla dell’uso in generale della propria automobile. Al primo posto è stata menzionata l’attitudine all’uso quotidiano. Seguono poi il rapporto qualità/prezzo, il comfort e al quarto posto l’ecocompatibilità del veicolo.

Agli intervistati inoltre è stato chiesto di catalogare gli stessi criteri valutando se potessero andare bene anche per un’auto a bassi consumi. Non stupisce quindi che l’ecocompatibilità sia stata ritenuta in linea con un veicolo a bassi consumi, mentre il comfort e un buon rapporto qualità/prezzo siano stati associati di meno con auto ad alta efficienza energetica.

Questa idea resiste tenacemente anche se ad oggi esistono ben 300 varianti di modelli efficienti per le esigenze più diverse, per esempio ci sono auto sportive con più di 200 cavalli e vetture familiari molto comode. Anche in termini di categorie di prezzo si trovano offerte per tutte le tasche. Inoltre, i veicoli sponsorizzati da co2ribassato hanno costi di gestione inferiori ((link alla ricerca auto)) e in alcuni cantoni possono persino approfittare di sconti sull’imposta di circolazione e di finanziamenti diretti.

Desiderio di efficienza energetica
Il «Der Monitor Verkehrsfragen 2015» di Auto Schweiz misura in modo non esplicito i criteri d’acquisto più seguiti. In ogni caso, stabilisce che l’80% degli intervistati ritiene possibile valutare modelli con minori emissioni di CO2 per il prossimo acquisto di un’auto. L’81% ha dichiarato di prendere in considerazione un minor consumo di benzina come criterio per la scelta di un’automobile.

Quando agli intervistati è stato chiesto per quale motivo non avessero ancora acquistato un mezzo con consumi ed emissioni di CO2 più ridotti, la maggior parte ha risposto «motivi personali». Semplicemente non fa per me, sono troppo anziano; queste le risposte più frequenti degli intervistati.

Il desiderio di una maggiore efficienza energetica è quindi percettibile tra gli acquirenti (uomini e donne) di automobili. Tuttavia, perché il criterio d’acquisto «efficienza energetica» possa affermarsi, servono ancora due cose: in primo luogo lo sviluppo tecnologico che renda possibile la realizzazione di nuovi modelli accattivanti e in secondo luogo una maggiore chiarezza circa la varietà di auto ad alta efficienza energetica già disponibili sul mercato.