Svizzera energia

FAQ

Nella sezione Frequently Asked Questions (FAQ) trovate le risposte alle domande rivolte con maggior frequenza sul progetto co2ribassato e più in generale sul tema della mobilità individuale ad alta efficienza energetica.

Scaricare in formato PDF

FAQ

Cos’è co2ribassato?
co2ribassato è una campagna nazionale di SvizzeraEnergia per promuovere i veicoli ad alta efficienza energetica.
Quali criteri devono soddisfare i veicoli ad alta efficienza energetica per entrare nella lista di co2ribassato?
Tutti i veicoli disponibili in Svizzera con emissioni massime di CO2 pari a 95 g/km e appartenenti alle classi di efficienza energetica A o B soddisfano i criteri stabiliti da co2ribassato. Tutte queste varianti di modelli sono inserite nella funzione ricerca veicoli del sito web co2ribassato.ch.
Perché è stato imposto proprio il limite di 95 g/km?
Fino ad ora le emissioni di CO2 non dovevano superare il valore limite di 130 g/km. Nel maggio 2017, il popolo svizzero ha accettato la Strategia Energetica 2050. Nel primo pacchetto di provvedimenti è definito un nuovo tetto di 95 g/km per l’anno 2020. Per ogni importatore, quindi, le emissioni medie di tutti i veicoli importati non possono superare questo valore. Il mancato rispetto di questa misura comporta il pagamento di sanzioni da parte degli importatori.
Cosa fa co2ribassato in concreto per le auto ad alta efficienza energetica?
Sul sito Web co2ribassato.ch trovate una panoramica dove è possibile cercare tutte le automobili ad alta efficienza energetica. Il sito inoltre contiene anche notizie e interviste interessanti incentrate ovviamente sul tema. In occasione dei roadshow, co2ribassato fa conoscere da vicino a un’ampia fascia della popolazione le vetture ad alta efficienza energetica. Il progetto è ospite in diverse fiere ad accesso pubblico in Svizzera dove espone i modelli di alcuni marchi. I visitatori possono persino provarli sul posto. L’efficienza energetica ricopre un ruolo importante al Salone dell’automobile di Ginevra dove, fedele al motto «più futuro con meno CO₂», co2ribassato partecipa come Presenting Partner per dimostrare che ormai in quasi tutti gli stand si trovano auto ad alta efficienza energetica.
Per quale motivo la Strategia Energetica 2050 pone l’accento sulla mobilità?
Oggi il traffico contribuisce per il 36% al consumo totale di energia in Svizzera (senza contare il traffico aereo internazionale), e attualmente è responsabile per il 32% delle emissioni di CO₂. A differenza di altri settori quali l’edilizia, l’industria o i servizi, non si è riusciti a ridurre le emissioni di CO₂ in misura comparabile. Pertanto, nel quadro della Strategia Energetica 2050 vengono inasprite anche le misure relative alla mobilità. La più importante: le disposizioni sulle emissioni di CO₂ per le vetture nuove. In questo modo, si dovrebbero ridurre le emissioni di CO₂ del nuovo parco auto svizzero.
A quanto ammontano al momento le emissioni dei nuovi veicoli svizzeri?
Nel 2016, le emissioni di CO₂ dei veicoli nuovi ammontavano in media a 134 g/km. Da anni le emissioni medie sono in costante diminuzione, tant’è che nel 2014 erano ancora di 142 g/km.
Quanti erano nel 2016 i veicoli che soddisfacevano i criteri di co2ribassato?
Sono poco meno di 18’615 le auto immatricolate nuove nel 2016 con emissioni massime di CO₂ pari a 95 g/km e appartenenti alle classi di efficienza energetica A o B. Considerando che il mercato complessivo conta più di 314’364 automobili vendute, otteniamo una quota di mercato pari al 5,9%.
Perché dovrei aderire al progetto co2ribassato? Quali vantaggi comporta l’acquisto di un’auto ad alta efficienza energetica?
Prima di tutto offre la possibilità di risparmiare: i costi di gestione dei veicoli ad alta efficienza energetica sono più bassi. Ciò dipende in particolare dai consumi più contenuti o dai costi più convenienti dell’elettricità come carburante. Inoltre godono dei finanziamenti di fornitori di energia e privati. In tanti cantoni, la tassa di circolazione è meno salata per i veicoli ad alta efficienza energetica. Secondo il sistema del bonus-malus, questa imposta è più alta per le auto che consumano di più. Efficienza energetica non vuol dire rinunciare al comfort, alla possibilità di scegliere, al design e nemmeno al piacere di guidare. Esiste infatti un’ampia gamma di varianti di modelli per le esigenze più diverse. L’efficienza energetica quindi rappresenta un criterio d’acquisto con tanti vantaggi.
La gamma di veicoli ad alta efficienza energetica è sufficientemente ricca?
Il numero dei modelli disponibili è in costante crescita: a fine 2014 se ne contavano 200 mentre adesso siamo arrivati a 300 varianti di modelli (di cui più di 270 inseriti nella classe di efficienza energetica A) che soddisfano i criteri di co2ribassato. Su questo sito Web trovate tutti i modelli e potete selezionarli secondo diversi filtri: per esempio per marchio, tipologia di propulsione o altre preferenze. Per ogni modello c’è anche una calcolatrice TCO (Total Cost of Ownership) che mostra i costi di gestione effettivi.
Tutte le auto di co2ribassato sono elettriche?
No. Nella sua banca dati, co2ribassato prende in considerazione tutte le tipologie di propulsione. Ad oggi, oltre il 60% dei veicoli di co2ribassato utilizza solamente energie fossili, ossia ha motori a metano, diesel o benzina. Poco più del 20% è ibrido.
Ma veniamo alle auto elettriche. L’autonomia del veicolo non rappresenta più un problema?
In Svizzera, ogni automobilista percorre in media ogni giorno 36,8 km (Ufficio federale di statistica 2015); di questi, 16,3 km vengono percorsi nel tempo libero. Si tratta quindi di una distanza che qualsiasi auto elettrica è in grado di coprire senza alcuna difficoltà. Grazie agli sviluppi tecnologici l’autonomia cresce sempre più. Già oggi esistono veicoli elettrici capaci di percorrere anche 500 chilometri. E anche la rete di stazioni di ricarica sta diventando sempre più capillare e tra queste compaiono anche le prime stazioni per la ricarica rapida in cui è possibile ricaricare la propria auto in soli 20 minuti.
Ma per proteggere l’ambiente non sarebbe meglio abbandonare l’auto e utilizzare solo i mezzi pubblici?
La maggior parte dei cittadini svizzeri utilizza i mezzi di trasporto pubblico in combinazione con la propria auto. I pendolari percorrono il 60% delle distanze casa/lavoro principalmente con l’automobile (Ufficio federale di statistica 2015). Ecco perché è importante che questo mezzo di trasporto così indispensabile diventi energeticamente più efficiente in modo da poter ridurre le emissioni di CO₂ prodotte dal traffico in misura significativa.
Perché un’auto con emissioni di CO₂ inferiori a 95 g/km può rientrare in una classe di efficienza energetica più bassa della A o della B?
Per la suddivisione in classi si prende in considerazione soltanto l’efficienza energetica e non altri parametri ambientali, come per esempio, le emissioni di CO₂. Quindi, l’efficienza energetica di un veicolo elettrico viene misurata in base al consumo di energia elettrica dello stesso. Il consumo energetico primario del veicolo elettrico viene confrontato, per esempio, con quello di una vettura diesel e da tale confronto può emergere che il veicolo elettrico è meno efficiente rispetto a quello diesel, anche se le emissioni di CO₂ dichiarate sulla sua etichetta energetica sono più basse.
Per quale motivo alcuni modelli non rientrano nelle classi di efficienza energetica A o B?
L’etichetta energetica è stata concepita come un metro di paragone. Con l’uso di motori più avanzati e l’introduzione di altre migliorie, in generale i veicoli nuovi consumano sempre meno carburante. Di conseguenza, i criteri per la suddivisione in classi di efficienza vengono adattati e inaspriti ogni anno. Il ricalcolo annuale dei valori limite per le singole classi assicura che la quota di ciascuna classe sia pari a un settimo. Per questo motivo può succedere che, un veicolo che al 31.12 di un determinato anno rientrava nella classe B, il giorno successivo scivoli nella classe C.
In che modo posso ridurre ulteriormente il consumo di carburante e le emissioni di CO₂ del mio veicolo?
Con una guida attenta si può risparmiare fino al 15% di carburante. In questo modo diminuiscono anche le emissioni di CO₂. A tal fine, l’organizzazione Quality Alliance Eco-Drive ha lanciato il progetto Eco-Drive (ecodrive.ch). Le regole Eco-Drive più importanti sono:
  • Inserire la marcia superiore il prima possibile – accelerare rapidamente – scalare marcia il più tardi possibile. 
  • Viaggiare con la marcia più alta possibile inserita a un numero di giri basso. 
  • Guidare in modo prudente, collaborativo e costante. 
  • Controllare la pressione degli pneumatici. Ridurre i carichi. Regolare in modo ottimale l’impianto di climatizzazione.
A chi posso rivolgermi per avere informazioni sulle caratteristiche specifiche del mio veicolo che necessitano di particolare attenzione?
Il veicolo deve essere controllato regolarmente. Da CheckEnergeticaAuto si controllano il consumo di benzina e l’impatto sul clima dell’auto. Durante un colloquio di consulenza, agli automobilisti vengono fornite informazioni preziose su alcuni aspetti importanti che possono permettere loro di risparmiare fino al 20% di energia e denaro. Sono più di 30’000 le persone che hanno già approfittato di questo servizio e in totale sono state risparmiate circa 36’000 tonnellate di CO₂. CheckEnergeticaAuto è un’iniziativa congiunta di SvizzeraEnergia e dell’UPSA, l’unione delle autorimesse. Sono infatti più di 1’000 le autorimesse che hanno aderito al progetto (autoenergiecheck.ch).