Svizzera energia

Fiat 500e

Fiat: grossa sorpresa!

Nessuno se lo aspettava: la nuova generazione della 500 (Cinquecento) sarà disponibile solo con trazione elettrica. Tuttavia, per il momento il modello attuale con motore a benzina rimarrà in vendita. 
Dopo la Mini e la Smart, un’altra icona arriverà presto sul mercato in forma completamente elettrica: la Fiat 500. La Cinquecento è stata rilanciata in versione moderna 13 anni fa e da allora ha ricevuto innumerevoli cambi di look. E ora il colpo di scena: Fiat non solo sta portando la sua versione mini ad una nuova generazione di modelli, ma in modo radicalmente nuovo. «Per noi non è la terza generazione di modelli, è la terza rinascita», racconta il direttore di Fiat, Olivier François. «Con la nuova 500e andiamo «all in» e non guardiamo al passato.» I fatti: d’ora in poi, il nuovo modello sarà disponibile solo con un motore puramente elettrico. Una mossa coraggiosa, soprattutto perché questo modello rappresenta più di un quarto delle vendite totali di Fiat. Lo ammette anche François. «Ma per noi è l’unica decisione sensata.»

Il rappresentante pubblicitario è nientedimeno che la star di Hollywood Leonardo DiCaprio, nominato ambasciatore di pace delle Nazioni Unite nel 2014. Lui si impegna molto nella lotta contro il riscaldamento climatico. «Credi nella reincarnazione?», chiede provocatoriamente nello spot pubblicitario.

I dati chiave della 500e sono stati definiti in modo altrettanto intelligente: Con una batteria da 42 kWh, la classica italiana deve raggiungere un’autonomia di 320 chilometri in conformità alla WLTP, e in città potrebbe percorrere addirittura 400 chilometri. Grazie alla sua capacità di ricarica di 85 kW, in soli cinque minuti può essere ricaricata per percorrere altri 50 chilometri. L’autonomia non pone quindi alcun problema. L’80 percento della batteria è di nuovo carica in poco più di mezz’ora. Il motore elettrico ha una potenza di 87 kW (118 CV) e accelera la piccola 500e a 50 km/h in 3,1 secondi; il valore fino a 100 km/h non viene menzionato dagli italiani. La velocità massima è di 150 km/h.

Non solo l’azionamento e il design sono nuovi, ma anche gli interni. Quasi tutto viene gestito tramite un grande display touch sopra la console centrale oppure un sistema di controllo vocale (Amazon Alexa) – il cockpit è altrettanto semplice e senza fronzoli. I rivestimenti dei sedili in plastica riciclata dal mare, tra le altre cose, garantiscono una migliore sostenibilità.

Per chi non volesse aspettare la fine dell’anno per la versione elettrica, l’attuale Cinquecento è disponibile anche come mild hybrid. «Firefly» è il nome del motore di base completamente riprogettato con la cosiddetta tecnologia mild hybrid. Il motore a benzina a tre cilindri da 1,0 litri pesa 77 kg e ha una potenza di 70 CV, ed è dotato, nota bene, di un CV in più rispetto al precedente motore a benzina a quattro cilindri da 1,2 litri.