Svizzera energia

In viaggio con la BMW i3s per un mese intero

Grazie al concorso co2ribassato in collaborazione con BMW Svizzera, la signora Wullschleger ha realizzato un sogno: la fortunata vincitrice ha infatti potuto provare la BMW i3s per tutto il mese di aprile. Vogliamo scoprire come ha vissuto questo mese e come è stata la sua prima esperienza con un’auto elettrica.

Ecco che aspetto ha una vincitrice raggiante. – La signora Wullschleger in compagnia della BMW i3s.

Signora Wullschleger, la BMW i3s è stata a sua disposizione per un mese – non le manca già?

L’auto era un bel bolide e mi sono divertita molto a guidarla per un mese. L’i3s mi manca già un po’.

Cosa le piace in particolare della BMW i3s? 

Il fatto che sia piccola, compatta, agile e sportiva.

Per cosa l’ha usata di più? 

Ho usato l’auto soprattutto per brevi viaggi e piccole spese nei dintorni. L’ho trovata molto pratica.

La BMW i3s è un’auto elettrica. Se la confronta con altre auto, quali sono le differenze maggiori? 

Che non serve quasi frenare, perché il freno motore interviene in modo più deciso rispetto alle auto convenzionali. Un’altra grande differenza sta nel rumore inesistente del motore. La BMW i3s viaggia praticamente in silenzio.

Quali sono i vantaggi della BMW i3s?

In varie stazioni è possibile abbinare lo shopping alla ricarica. Ha bisogno di poco spazio e garantisce una comoda e piacevole esperienza di guida.

E quali sono gli svantaggi? 

La batteria è piuttosto ingombrante e quindi a bordo si sta un po’ stretti, perché non rimane più molto spazio per i passeggeri.

L’i3s ha cambiato il suo atteggiamento nei confronti delle auto elettriche? 

Nì. Per me è semplicemente un’esperienza di guida diversa, ma altrettanto piacevole, come per le auto convenzionali con motore a combustione interna.

In che modo viaggerà tra 20 anni?

Ce lo dirà il progresso.