Svizzera energia

L’anno automobilistico 2018

Le feste natalizie sono passate, della torta dei re magi non restano più nemmeno le briciole, sul Consumer Electronics Show (CES) è calato il sipario e il North American International Auto Show (NAIAS) di Detroit è stato appena inaugurato. È quindi il momento di scoprire cosa ci riserva l’anno 2018 sul fronte automobilistico. Abbiamo selezionato alcune novità ad alta efficienza energetica dall’enorme offerta di modelli. 

In occasione del salone dell’auto di Francoforte (IAA) 2015, l’Audi e-tron Quattro Concept ha suscitato scalpore. A fine 2018, l’E-SUV dovrebbe finalmente essere prodotto in serie. La carrozzeria riprende quella del Q5 – è quindi logico che l’aspetto del SUV elettrico sia molto simile a quello del Q5 tradizionale. La capacità del serbatoio sarà compresa tra 70 e 105 kWh.

BMW presenta la tanto attesa i8 Roadster e ha inoltre rielaborato la i8 Coupé. La caratteristica più saliente è naturalmente il tettuccio in tela dell’elegante Roadster, che può essere aperto fino a 50 km/h. A partire dal 2018, la potenza dei motori BMW passerà da 362 a 374 CV. Il motore elettrico ha guadagnato dodici cavalli grazie alle nuove batterie agli ioni di litio, raggiungendo i 143 CV.

L’elettrico firmato Jaguar, Mercedes e Tesla
Il SUV elettrico I-Pace di Jaguar sfida Tesla con un nuovo concetto sviluppato dalla A alla Z per una guida elettrica. Gli inglesi utilizzano moduli in alluminio per la I-Pace, riprendendo la F-Pace ma solo a livello dell’asse anteriore a doppio braccio, che minimizza il diametro di sterzata. La propulsione elettrica è affidata a due motori, ciascuno accoppiato a un cambio continuo. Insieme, erogano circa 400 CV e una coppia fino a 700 Nm. L’autonomia dichiarata è di 500 chilometri.

Dal punto di vista estetico, la Mercedes-Benz CLS è considerata un’icona di design. La nuova CLS incorpora ora alcuni elementi dell’auto sportiva AMG GT. Il cockpit è interamente digitale, i singoli componenti sono già conosciuti da altri modelli. È la motorizzazione più potente all’avvio con una combinazione mild-hybrid da 367 CV composta da un motore benzina a sei cilindri più motorino di avviamento-alternatore integrato e rete di bordo da 48 volt.

Tesla Model 3: al marchio americano non servono presentazioni. Il veicolo elettrico più ordinato è destinato a sancire il successo di massa della società di Elon Musk, finora considerata una nicchia. L’autonomia dichiarata è di circa 350 chilometri e passa da 0 a 100 km/h in meno di sei secondi. Il Model 3 offre posto a cinque persone. In Svizzera non è ancora stato avvistato alcun Model 3. La produzione è in ritardo rispetto a quanto annunciato.

Senza benzina e diesel non si va da nessuna parte
Non vi interessa un’auto elettrica? Nessun problema – nel 2018, benzina e diesel la fanno ancora da padroni. Lo dimostrano le cifre dello scorso anno riferite alla Svizzera: nel 2017, più del 58 percento degli acquirenti di automobili ha optato per un motore a benzina, il 36 percento per un diesel. E naturalmente, la maggior parte delle novità sono azionate da un motore a combustione.

Tra i motori a combustione ad alta efficienza energetica, possiamo citare auto come la nuova piccola Audi A1 o la Citroën C4 Cactus, azionata da una sospensione idraulica.  Ford segue il boom dei SUV con l’Active, senza per questo dotare la Fiesta di ali, ma apportando una sensazione di fuoristrada con una maggiore distanza dal suolo e le protezioni tipiche dei SUV. Inoltre, la prossima generazione di Focus è ai blocchi di partenza, come la Kia Cee’d, e Mercedes-Benz si avvicina alla linea di partenza con la nuova Classe A.

Per i piccoli modelli, Peugeot dovrebbe conquistare quote di mercato con la nuova 208, mentre Toyota è pronta al lancio con la nuova Auris – anche con propulsione ibrida. L’ultimissima versione della VW Up è piccola, ma geniale: in qualità di GTI con 115 CV erogati dal motore turbo a tre cilindri, il piccolo modello ricorda senza alcun dubbio i bei vecchi tempi della Golf GTI.

Anche i fan di veicoli a gas naturale saranno soddisfatti
Già alla IAA di settembre era chiaro: i costruttori continuano a pensare al gas naturale anche nel 2018. Audi presenta l’A4 Avant e l’A5 g-tron. I due modelli di media gamma utilizzano un motore più potente di quello già conosciuto dell’A3 g-tron. I motori sono stati ottimizzati per funzionare a gas naturale, come afferma Audi.

Opel commercializza la sua Astra classica in versione berlina e station wagon ora anche a gas naturale. Il modello compatto è azionato da motore turbo 1,4 litri con 110 CV e 200 Nm di coppia. Oltre alla benzina, il motore a ciclo Otto è pensato per il gas naturale e il biogas, o una miscela dei due. Un’autonomia fino a 450 chilometri è possibile in funzionamento a solo gas.

Seat amplia la sua offerta con il SUV Arona in versione CNG. Sviluppa 66 kW/90 CV. I bassi costi di utilizzo e un’autonomia totale di 1’200 chilometri rendono l’Arona a gas naturale particolarmente interessante rispetto agli altri veicoli dello stesso segmento.